Vai al contenuto

I migliori condizionatori portatili con l’unità esterna a prezzo scontato

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (60 voti, media voti: 3,05 su 5)
Loading...

Il mondo dei condizionatori portatili è sicuramente molto vario, e consente più o meno a tutti di trovare il prodotto giusto per le proprie esigenze. A differenza dei fissi, nei portatili spesso non cambiano solo le caratteristiche tecniche da un modello all’altro, ma anche il principio di funzionamento varia da un prodotto all’altro. Infatti esistono condizionatori portatili molto silenziosi che consentono di ottenere un buon fresco con un rumore contenuto, oppure i modelli senza il tubo esterno che non presentano il fastidioso tubo che scarica all’esterno l’aria calda.

Queste solo per menzionare le due categorie più richieste dal mercato, in realtà ne esistono anche altre, perchè è questa la caratteristica migliore di questi prodotti: si adattano alle esigenze dei consumatori. E infatti molti vorrebbero dei portatili con l’unità esterna, per due ragioni molto semplici:

  1. solitamente sono più potenti dei monoblocco
  2. fanno molto meno rumore, dato che il compressore sta’ all’esterno

Fortunatamente esistono dei modelli che soddisfano anche questa richiesta, non sono molti a dir la verità, ma qualcosa sul mercato c’è e vi proponiamo (ovviamente) i modelli migliori.

I migliori condizionatori portatili con l’unita’ esterna

Trotec PAC 4600

Questo produttore non molto conosciuto, in quanto nel passato si è sempre concentrato per offrire soluzioni a livello aziendale, ultimamente si sta dedicato anche al mercato consumer, offrendo un vasto ventaglio di prodotti di qualità e che riescono ad abbracciare molte esigenze diverse.

Ne abbiamo parlato ampiamente qui sul nostro sito, testando e provando vari modelli, fra cui quello che trattiamo in questo articolo che presenta delle caratteristiche interessanti per chi cerca un portatile dotato di unità esterna.

Per prima cosa il PAC 4600 ha delle ottime prestazioni. Con i suoi 14.500 BTU produce davvero molto freddo ed è in grado di raffreddare senza grossi problemi stanze di 50 metri quadrati. Pertanto se avete un appartemento non molto grande (magari un monolocale) potreste riuscire a rinfrescarlo tutto con un solo condizionatore (a meno che non abitiate all’ultimo piano o vi batte in casa il sole tutto il giorno).

Questa elevata potenza fa pensare a dei consumi di corrente elettrica molto elevati, e invece non è cosi’, in quanto consuma “solo” 1,3 Kw. Sicuramente non sono pochi, ma se pensate che magari riuscite a rinfrescare un intero appartamento, o comunque, più di una stanza, non è molto.

Infatti prendendo un condizionatore che consuma di meno, ma che ha anche una potenza inferiore, per areare la stessa superficie vi servirebbero 2 macchine, considerando che i portatili più parsimoniosi di consumi non scendono sotto i 700 watt, prendendone già due avreste superato (di poco) i consumi del 4600. Ricordo comunque che la classe energetica di questo prodotto è la B.

Per quanto riguarda la rumorosità, avendo il motore separato e quindi posto all’esterno dell’ambiente da rinfrescare, siamo a degli ottimi livelli. Alla massima potenza si arriva a 55 dB, che non è male considerando che in media i mono-blocco raggiungono i 65 decibel.

Mentre al minimo della potenza, questa macchina si attesta intorno ai 45 dB. E’ quindi possibile pensare di poter lavorare con il condizionatore acceso, o anche di dormirci, visto che la notte è meno caldo ed è sufficiente tenerlo a regime minimo.

Ovviamente il prezzo è decisamente importante, ma avete un prodotto di qualità che non ha nulla da invidiare ai condizionatori fissi, anzi, presenta dei vantaggi che vedremo in seguito.

Argo Ulisse 13 DCI

Questo prodotto venduto dalla ben più nota ArgoClima, industria italiana famosa per proporre soluzioni di qualità a prezzi abbastanza contenuti, è molto simile a quello porposto da Trotec e si differenzia da questo per alcune caratteristiche. Vediamole.

La prima cosa è la potenza, che in questo caso è un po’ più bassa, siamo intorno ai 13.500 BTU che sono sicuramente sufficienti per areare ambienti grandi come saloni o piccole aree conferenza. Infatti spesso ci si sofferma solo a valutare la potenza espressa in btu, ma esistono anche altri indici che indicano l’efficienza di un prodotto.

Uno di questi è il SEER, che indica il rapporto di efficienza stagionale di un condizionatore, e per questo modello è di 5,2 quindi un valore buono che indica una efficienza ben ottimizzata.

Dopo l’escursus sulle prestazioni veniamo ai consumi, che per questo modello si attestano a circa 1,2 KW; un valore sicuramente non eccessivo e che puo’ essere ben sopportato dalla totalità di contatori casalinghi. C’è anche da considerare che molti condizionatori portatili monoblocco sono meno potenti, e hanno dei consumi simili a questo prodotto, quindi possiamo affermare che da questo punto di vista Argo ha fatto un ottimo lavoro. Per far capire meglio possiamo dire che l’Ulisse rientra nella classe energetica A.

La rumorosità è sempre bassa, per lo stesso principio del Trotec, che vede il motore posizionato all’esterno (anche se il compressore si trova nell’unità che posizionerete all’interno della stanza) attestandosi ad un valore di circa 42 dB, quindi anche in questo caso sarà possibile svolgere attività lavorative o dormire la notte, mantenendo acceso il vostro Ulisse.

L’unico vero difetto di questo prodotto è il suo design, poco curato e che ricorda i condizionatori di 20 anni fa. Purtroppo in una casa moderna non farà sicuramente un gran figurone a primo impatto, ma la sostanza c’è e sicuramente non vi deluderà.

Quali sono i vantaggi dei climatizzatori portatili con unità esterna?

Come tutti gli elettrodomestici, anche questi hanno dei lati positivi e negativi, pertanto la scelta è sempre molto personale e deve essere fatta in base alle proprie esigenze personali, ai propri gusti e anche al proprio budget. Vediamo insieme i pro e i contro di queste macchine.

PRO

  • Elevata potenza rispetto a tanti mono-blocco
  • Consumi contenuti (in rapporto alla potenza)
  • Basso rumore rispetto ai mono-blocco
  • Prestazioni simili a quelle di un condizionatore fisso, ma con il vantaggio della trasportabilità

CONTRO

  • Prezzo elevato rispetto ai condizionatori portatili mono-blocco
  • Rumorosità maggiore rispetto ad una soluzione fissa

Come possiamo notare i vantaggi superano i difetti, a voi la decisione finale.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (60 voti, media voti: 3,05 su 5)
Loading...