In questa pagina andiamo a vedere quali sono i migliori condizionatori portatili senza tubo. Si tratta di un argomento molto importante, e soprattutto molto richiesto dai clienti che vengono da noi a chiedere indicazioni sull’acquisto di un nuovo condizionatore.

Partiamo subito col dire che i climatizzatori portatili senza tubo esterno sono un po’ meno potenti di quelli che ce l’hanno, ma dalla loro parte hanno il doppio vantaggio di consumare molta meno energia elettrica (a tutto beneficio della bolletta), non c’è bisogno di dover ammattire con opere murarie o bucando il vetro della finestra, per sistemare il condotto che porta l’aria calda all’esterno, e anche il prezzo è decisamente più basso di quelli che invece hanno il tubo esterno.

 

I condizionatori portatili senza il tubo esterno

Vediamo concretamente quali sono i migliori prodotti per produrre aria condizionata senza utilizzare il fastidioso tubo esterno, li trovi elencati qui sotto.

Modello

Potenza Prezzo
Argoclima Polifemo Class 800 metri cubi/h 152,00 €
Klarstein Skycraper Ice 500 metri cubi/h 146,00 €
ArgoClima Husky 400 metri cubi/h 118,24 €
ArgoClima Bear 350 metri cubi/h 98,00 €
OneConcept CaribbeanBlue 400 metri cubi/h 89,99 €
OneConcept Baltic White 400 metri cubi/h 89,99 €
Zephir ZAIR01 300 metri cubi/h 77,00 €

 

 

I migliori modelli di condizionatori portatili senza tubo

Ecco i migliori modelli di condizionatori portatili senza tubo, presentati in ordine decrescente di prezzo, con i loro pregi, difetti e caratteristiche tecniche.

 

ArgoClima Polifemo Class

Questo è senza dubbio il miglior condizionatore portatile senza tubo tra quelli che abbiamo recensito.

Le sue prestazioni infatti sono di ottimo livello, perché è in grado di raffreddare ambienti spaziosi, ha una lunga e potente gettata d’aria, 800 metri cubi all’ora non li raggiunge nessuno.

E poi ha tantissime utili funzioni: la modalità smart, che regola la velocità della ventola in relazione alla temperatura della stanza, oppure il termometro interno che segna la temperatura della vostra stanza, o anche la modalità notturna che vi permetterà di dormire anche nelle notti più fose: tutte caratteristiche che solitamente non si trovano nei prodotti simili.

Di negativo ha consumi sopra la media degli altri climatizzatori senza tubo (circa 110 watt) e una rumorosità un po’ troppo alta, che comunque si assesta ad un livello decisamente  inferiore rispetto a quella dei condizionatori con tubo: la recensione completa si trova in questa pagina.

Da notare che esiste un’altro modello di Argoclima Polifemo, il modello non Class: le sue caratteristiche sono leggermente inferiori rispetto a quelle della versione qui menzionata, ma è un prodotto altrettanto valido. Trovate la sua recensione in questa pagina.

 

Klarstein Skycraper Ice

A differenza del precedente, questo modello somiglia di più ad un ventilatore “a torre”, e l’aria che emette si sente bene anche quando stiamo in piedi, pur senza avere il rumore tipico (e fastidioso) del condizionatore portatile.

Consuma tra l’altro pochissima corrente (circa 45 watt) ed è un prodotto interessante per le sue prestazioni molto buone (arriva fino a 500 metri cubi di aria/h) ed ha un design veramente bello e futuristico. Inoltre è dotato di telecomando ed è cfacile da spostare con il suo peso di soli 6 KG.

Un prodotto davvero interessante, se vuoi approfondire puoi leggere la nostra recensione in questa pagina. Sicuramente molto valido e di ottima qualità, anche se proposto ad un prezzo non proprio competitivo.

 

Argoclima Husky

Questo condizionatore senza il tubo esterno, proposto da Argoclima, è un prodotto simile al CaribbeanBlue di OneConcept. Il sistema di funzionamento è lo stesso, e anche le caratteristiche tecniche sono simili, e in questo caso si controlla particolarmente bene il flusso dell’aria, la sua direzione.

Ha una buona potenza di raffrescamento (siamo intorno ai 400 mc/h), è dotato di telecomando e ha un timer regolabile fino a 8 ore. L’unico difetto sono i consumi un po’ altini per questa tipologia di elettrodomestici, infatti l’assorbimento di energia è di circa 110 watt. La recensione completa si può trovare in questa pagina.

Insomma Argo non tradisce mai e anche con questo prodotto le aspettative sono state accontentate.

 

Argoclima Bear

Questo dispositivo funziona come Argoclima Husky, visto che è anche della stessa marca, e ha caratteristiche simili anche se ci sono alcune sottili differenze: la sua struttura è più larga, per cui è adatto ad essere utilizzato se ci sono più persone nella stanza, rispetto a quando c’è una sola persona.

Inoltre ha un doppio sistema interno di filtraggio dell’aria, (è un filtro meccanico, non uno ionizzatore), che permette di purificare l’aria che passa al suo interno dagli allergeni, per cui è molto adatto se in casa ci sono delle persone allergiche.

Il suo punto di forza principale sono i bassi consumi, che arrivano addirittura alla metà rispetto ai modelli simili, per cui è da prendere in considerazione se si ha intenzione di tenerlo acceso per molto tempo. La recensione completa di questo dispositivo si può trovare in questa pagina del sito.

Sicuramente da prendere in considerazione considerando l’ottima qualità garantita dal produttore e dalle tante utili funzioni offerte da questo prodotto.

 

OneConcept CaribbeanBlue

E’ un condizionatore senza tubo molto leggero, e facilmente trasportabile. E’ piuttosto largo per cui riesce a raffreddare ambienti ampi, in particolare quelli in cui si trovano più persone nello stesso momento.

Nonostante abbia una buona potenza di raffreddamento (circa 400 metri cubi all’ora), per percepire bene la differenza di temperatura bisogna non stare troppo lontani, ma è utilissimo soprattutto durante la notte e si apprezza per il silenzio (anche ad alto regime), per i bassi consumi (circa 70 w) che lo caratterizzano e naturalmente per l’essere senza tubo: lo abbiamo recensito qui.

Sicuramente un condizionatore molto interessante per il suo rapporto prezzo/prestazioni.

 

OneConcept Baltic White

Un altro condizionatore portatile senza tubo davvero molto interessante, e anche in questo caso adatto se ci sono più persone nella stanza perché il getto dell’aria è davvero molto ampio.

Condivide con il modello precedente i bassi consumi, perché anche questo prodotto consuma davvero poco e avrà un impronta praticamente nulla sulla bolletta elettrica; inoltre si caratterizza per la presenza di un vero ionizzatore, che rilascia nell’aria particelle cariche negativamente che si legano agli allergeni e li fanno cadere per terra, evitando così di respirarli e portando un beneficio, anche qui, per le persone allergiche.

Da segnalare poi la presenza di due funzioni particolari che sono la modalità naturale e la modalità notturna, che si possono attivare per raffrescare la stanza evitando, però, i danni al corpo che deriverebbero da un getto d’aria troppo forte per un tempo prolungato. La recensione completa di questo prodotto si può trovare in questa pagina.

Un acquisto davvero consigliato, sia per il prezzo davvero molto allettante, sia per le prestazioni e le tante funzioni che lo rendono molto interessante.

 

Zephir ZAIR01

Lo Zephir ZAIR01 sicuramente non è uno dei condizionatori portatili senza tubo migliori in commercio. Lo abbiamo quindi inserito in questa lista unicamente per il fatto che si tratta di un prodotto molto richiesto e ricercato.

I suoi punti di forza sono: il suo bassissimo costo, e i consumi ridotti che lo rendono uno dei prodotti più accessibili in assoluto.

L’economicità, però, ha un prezzo: per questo prodotto infatti le prestazioni non sono buone, il rumore emesso è maggiore degli altri che abbiamo visto qui sopra (a parità di prestazioni) e, soprattutto, la qualità di costruzione della macchina è molto bassa, tanto che diversi acquirenti ci contattano per chiedere delle riparazioni.

E diciamo queste cose perché abbiamo avuto modo di analizzare a fondo il dispositivo: la recensione completa, infatti, si può leggere in questa pagina.

 

Le alternative per limitare la presenza del tubo nei condizionatori

Per evitare la presenza del tubo ma allo stesso tempo raffreddare la stanza ci sono essenzialmente due alternative, una l’abbiamo vista qui sopra, l’altra la andiamo ad approfondire. Esistono in commercio dei condizionatori portatili con il tubo molto retrattile, o comunque poco ingombrante, cioè climatizzatori (a tutti gli effetti) che hanno un tubo che non crea particolare ingombro (ad esempio, in garage o soffitta) quando non si usa il climatizzatore. E’ un espediente per ridurre l’ingombro nelle stagioni fredde, ma comunque il problema durante l’utilizzo in estate rimane.

Di seguito andiamo ad elencare i migliori modelli da questo punto di vista, tranne l’ultimo che è effettivamente un condizionatore portatile senza tubo perché ha una struttura diversa dagli altri.

  • Pinguino PAC N76: questo climatizzatore è uno dei tanti modelli Pinguino che abbiamo recensito su queste pagine, e si caratterizza per un tubo piuttosto retrattile, che quando è completamente chiuso ha una lunghezza di 40 centimetri (la lunghezza massima è invece un metro e mezzo). I tubi per i portatili Pinguino, però, sono tutti uguali perché sono di serie, per cui le caratteristiche di questo climatizzatore, dal punto di vista del tubo, sono uguali a quelle di tutti gli altri Pinguino. La recensione di PAC N76 la trovate in questa pagina.
  • Argo Softy: la situazione è simile a quella del Pinguino che abbiamo visto prima. Quando il tubo è completamente retratto la sua lunghezza è di circa 40 centimetri, per cui da questo punto di vista non ci sono molte differenze con il Pinguino. Le caratteristiche, invece, sono differenti, come potete leggere nella nostra recensione.
  • Trotec PAC 3500X: tra tutti i climatizzatori che hanno il tubo che abbiamo recensito, questo è il prodotto che lo ha più corto, quando è totalmente retratto. La lunghezza minima è infatti addirittura di 20 centimetri, grazie alla sua struttura, e quando il climatizzatore lo riponiamo è quasi come se non ci fosse: ne abbiamo parlato qui.
  • Trotec PAC 4600: si tratta di un climatizzatore portatile particolare, perché ha un tubo molto piccolo, pochi centimetri di diametro (e non 12-15 come gli altri modelli). Questo perché la sua struttura è simile a quella di un climatizzatore fisso, e ha la parte che raffredda all’interno, mentre il motore si trova all’esterno della stanza, su un terrazzo o fuori dalla finestra. In questo modo il tubo “classico” non c’è per niente, e la potenza è molto maggiore degli altri portatili, anche se richiede uno spazio esterno in cui metterlo. La recensione completa si trova qui.

 

Perchè i condizionatori portatili hanno il tubo

Per prima cosa, cerchiamo di capire come funzionano i condizionatori portatili per capire perché non possono essere senza tubo. Successivamente vedremo gli “stratagemmi” che i produttori si sono inventati per rendere il tubo meno fastidioso, e anche delle alternative che effettivamente non hanno il tubo.

Come funzionano i condizionatori senza tubo

Diciamo subito che i modelli che appartengono a questa categoria vengono chiamati anche raffrescatori ad acqua oppure raffrescatori evaporativi. Il metodo di funzionamento è un po’ diverso dal classico condizionatore, perché si tratta di macchine che si pongono a metà tra questi ultimi e i ventilatori,  al loro interno hanno infatti un meccanismo che sfrutta l’acqua fredda per abbassare efficacemente la temperatura nella stanza.

In pratica quest’ultima viene fatta scendere attraverso un pannello, dietro al quale si trovano le prese d’aria dalle quali entra l’aria calda, questa incontrando l’acqua fredda cede ad essa il suo calore, e poi la ventola fa uscire l’aria cosi’ rinfrescata. In questo modo la temperatura di una stanza si abbassa, dato che l’aria immessa è effettivamente più fresca.

In questo modo la temperatura dell’aria è più bassa rispetto a prima, ma non si raggiungono le differenze di temperatura tipiche del climatizzatore. Un sistema del genere però, non ha necessità di un tubo, perché di fatto qui lo scambio di calore c’è, ma avviene facendo evaporare l’acqua che abbiamo messo prima nel serbatoio, acqua che bisogna mettere noi ogni volta che si esaurisce. Il calore in eccesso, quindi, finisce di fatto nell’acqua che evapora, che per noi è impercettibile, così non c’è necessità di un tubo che dissipi il calore all’esterno.

Come funzionano i climatizzatori con il tubo

Ho già spiegato, su queste pagine, come funziona un condizionatore portatile dal punto di vista tecnico. Non ripeterò tutta la spiegazione, ma voglio soffermarmi su un particolare del funzionamento che è lo scambio di calore, che serve a far raffreddare effettivamente la stanza.

Nella sua rotazione continua, il liquido refrigerante del condizionatore assorbe il calore dalla stanza e lo veicola fuori, all’esterno. Per cui ogni grado (prendiamolo come unità di misura) di calore che viene sottratto alla stanza in cui siamo, deve essere trasportato al di fuori della stessa e al suo posto viene immessa aria fresca. Un po’ come se fuori dalla nostra finestra ci fosse una “stanza ipotetica”, degli stessi metri cubi, che aumenta di un grado di temperatura.

Ovviamente così non è perché l’ambiente esterno è grandissimo, ma dal punto di vista pratico è proprio questo ciò che accade, e avviene appunto per mezzo del tubo, che veicola il calore all’esterno. Se un climatizzatore quindi, ne fosse sprovvisto, il calore che viene tolto dalla nostra stanza finirebbe… dove? Dal liquido refrigerante deve andarsene (altrimenti dopo il primo giro sarebbe troppo caldo e non riuscirebbe più a sottrarre calore), per cui deve essere espulso fuori dalla stanza in cui ci troviamo.

Se non ci fosse il tubo, verrebbe disperso direttamente nella stanza e allora da un lato del condizionatore la temperatura si abbasserebbe, dall’altro aumenterebbe, quindi la temperatura della stanza rimarrebbe esattamente la stessa.

Del resto, il tubo è presente anche nei condizionatori fissi, che sfruttano lo stesso principio: la differenza è che in questo caso il tubo è nel muro e non si vede, ma comunque c’è.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media voti: 4,00 su 5)
Loading...