Recensione del Trotec PAC 3500X: tanta potenza a un buon prezzo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 voti, media voti: 4,43 su 5)
Loading...

In questa pagina parliamo del climatizzatore Trotec PAC 3500X, un prodotto piuttosto potente che promette di raffreddare stanze anche molto grandi grazie alle sue ottime caratteristiche.

Effettivamente è molto più potente rispetto ad altre macchine simili, ma non bisogna farsi trarre in inganno dalla pubblicità e dai proclami (questo va detto, e vedremo perché). Bisogna precisare però, che per chi cerca un climatizzatore portatile potente è al momento uno dei migliori in assoluto sul mercato, difficilmente si riesce a trovare di meglio: andiamo quindi a vedere le sue caratteristiche e cerchiamo di capire se possa fare al caso vostro.

 

 

Caratteristiche principali

  • Molto potente con i suoi 12000 Btu
  • Raffreddamento aria-aria o aria-acqua
  • Classe energetica A
  • Design
  • Timer programmabile di 24 ore
  • Ruote girevoli
  • Filtro facilmente estraibile
  • Termostato interno

trotec pac 3500 x

Consumi

Per quanto riguarda i consumi della macchina, siamo su un livello medio tendente all’alto. Si tratta (come abbiamo detto) di un condizionatore davvero potente, e questo significa che il fabbisogno di energia elettrica è più alto rispetto ad apparecchi che coprono un volume più basso, per ovvi motivi. Il consumo si percepisce in particolare se attiviamo la modalità di raffreddamento veloce, e se la differenza tra temperatura attuale e desiderata è troppo alto la potenza assorbita aumenta ancora di più.

La potenza assorbita, a massimo regime, è di 1,3 kW, che è quasi la metà della potenza a disposizione di un contatore normale, domestico: questo significa che fin quando lo usiamo da solo o con altri elettrodomestici non particolarmente “assetati” di energia elettrica, non ci sono problemi, ma c’è il rischio di raggiungere il limite di potenza massimo se usiamo insieme ad un asciuga-capelli o un forno elettrico.

Rumorosità

Anche per il rumore emesso il Trotec PAC 3500X non è tra i migliori in commercio, perché con i suoi 65 decibel è abbastanza fastidioso. E’ rumoroso prima di tutto perché è potente, e se deve lavorare tanto fa molto rumore, e secondariamente perché rispetto ad altri modelli, anche di altre marche, non ha alcuna tecnologia di riduzione del rumore.

Se mettiamo insieme queste due cose, si capisce che non è il massimo per chi vuole raffreddare la casa senza essere disturbato; da segnalare anche la presenza di una modalità notturna che aumenta man mano la temperatura fino a spegnere il climatizzatore, ma non fatevi illusioni: con una macchina così potente dormire è impossibile, se sta lavorando. Anche se nulla vieta di tenerlo in camera e usare la modalità ventilatore che, anche se non raffredda, muove comunque l’aria e da sollievo durante la notte.

pac 3500 x sopra

 

Prestazioni

Dal punto di vista delle prestazioni, il Trotec PAC 3500X si comporta sicuramente bene, ma non tanto quanto viene pubblicizzato. Purtroppo ho sentito in diversi casi lamentele relative al fatto che questo condizionatore era stato preso per un auditorium, o una sala riunioni/congressi e non la raffreddava come doveva: nella pubblicità è scritto che raffredda fino a 115 metri cubi. Cubi, non quadrati.

La portata d’aria che ha, e la potenza (12.000 BTU) sono buone per un condizionatore portatile, anche perché difficilmente se ne trovano di più potenti; però bisogna considerare che riesce a raffreddare, bene una stanza di 40-50 metri quadri, non di più; se si prova a raffreddare stanze più grandi ci vogliono diverse ore per farlo, per un risparmio energetico inutile; purtroppo per ambienti grandi i climatizzatori portatili non vanno bene, e bisogna necessariamente affidarsi ai fissi.

Per quanto riguarda un appartamento, la potenza non manca e, anzi, bisogna fare attenzione a mettere la modalità “turbo” quando le temperature sono alte; in questo caso infatti, il climatizzatore consuma più energia del normale, e questo significa un maggiore assorbimento e l’impossibilità di utilizzarlo contemporaneamente ad altri elettrodomestici.

 

pac 3500 dietro

Trotec PAC 3500X: l’utilizzo

Questo modello di Trotec è comodo da utilizzare in casa, o quantomeno la sua comodità è simile a quella di altri climatizzatori portatili, senza troppe differenze, nonostante non abbia funzioni particolari che lo contraddistinguono.

Le dimensioni della macchina sono standard e il design è squadrato; l’aria fresca viene emessa lateralmente, per cui è difficile che il getto d’aria colpisca chi lo sta utilizzando, anche se si trova direttamente davanti.

Il posizionamento deve essere effettuato con le attenzioni “classiche” per queste macchine, lasciando un po’ di spazio dietro.

Va messo vicino ad una finestra perché c’è il tubo, di diametro 12 centimetri (più piccolo rispetto ad altri modelli, quindi) e una lunghezza di un metro e mezzo quando è completamente esteso; è un tubo però davvero molto sottile, per cui quando si ritrae occupa uno spazio veramente minimale, di circa 20-25 centimetri; è comodo per quando si ripone in inverno, perché spesso il problema, specie nelle case piccole, è proprio capire dove mettere il tubo quando il climatizzatore non si usa.

Quando si usa, il tubo deve finire fuori dalla finestra; per le finestre a scorrimento, Trotec ci fornisce il pannello per la chiusura ermetica, e inoltre ci da l’accessorio per inserire il tubo nel foro della finestra, se lo abbiamo fatto appositamente per un climatizzatore portatile. Dal punto di vista dell’installazione, insomma, nessun problema.

Quando si accende, poi, si possono usare le modalità di condizionamento, ventilazione e deumidificazione; quest’ultima è indipendente, ed esiste un tubo per lo scarico continuo della condensa che va inserito in un contenitore da svuotare regolarmente, per poter continuare ad utilizzare la funzione. Questo significa però che se usiamo il Trotec come deumidificatore non c’è necessità di mettere il tubo, perché non serve per far evaporare la condensa.

Tra le funzioni che abbiamo a disposizione, e che tra l’altro si possono controllare in modo molto comodo con il telecomando, abbiamo essenzialmente tre aggiunte all’impostazione normale della temperatura: il timer, che serve ad impostare degli orari di accensione e di spegnimento del dispositivo, e poi la modalità sleep, che serve ad aumentare costantemente la temperatura nella stanza (ne abbiamo parlato prima) e la modalità automatica, che regola automaticamente la temperatura nella stanza in base al termostato interno della macchina. C’è da dire che viene però regolata solo la temperatura, e non si alternano raffreddamento e deumidificazione come avviene invece in altri climatizzatori portatili.

Conclusione

Nonostante non abbia particolari funzioni avanzate, il climatizzatore proposto da Trotec è uno dei migliori portatili attualmente presenti sul mercato dal punto di vista della potenza di raffreddamento.

Ha infatti una capacità alta per coprire anche stanze molto grandi, mentre allo stesso tempo ha poche funzioni accessorie, è piuttosto rumoroso e consuma molto, per cui bisogna essere consapevoli di queste caratteristiche prima di procedere con l’acquisto: lo vedo come particolarmente adatto ad uffici, sale piuttosto grandi, ambienti adatti ad ospitare più persone, meno ad appartamenti o camere da letto.

Se cercate quindi un climatizzatore portatile in grado di raffreddare stanze piuttosto grandi, probabilmente avete trovato il prodotto migliore per le vostre esigenze; se, però, avete stanze piccole o comunque non vorreste trovare una bolletta troppo alta a causa dell’utilizzo continuo del climatizzatore, non fa proprio al caso vostro, e dovreste prendere in considerazione qualcosa di più adatto ai piccoli ambienti.

Per cui, un acquisto consigliato (anche per rapporto qualità/prezzo) a chi ha necessità di raffreddare molto e velocemente, meno a chi cerca un prodotto da utilizzare in stanze piccole, da spostare spesso o a chi non ha bisogno di grosse differenze di temperatura nelle stanze.