Recensione di Olimpia Splendid Dolceclima Silent 12: compatto e potente

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (78 voti, media voti: 3,51 su 5)
Loading...

In questa pagina andiamo a recensire un climatizzatore proposto da Olimpia Splendid e caratterizzato da buone prestazioni, davvero interessante considerando che stiamo parlando di un piccolo portatile. Si tratta di Dolceclima Silent 12, un prodotto che fa delle buone prestazioni e della bassa rumorosità (almeno rispetto alla media), i suoi punti di forza, e che risulta interessante per chi ha necessità di raffreddare, magari in breve tempo, stanze particolarmente grandi in cui siano presenti più persone.

Vediamo meglio, quindi, quali sono le caratteristiche con i suoi punti di forza e debolezza.

Caratteristiche principali

  • Potenza di 12.000 BTU
  • Presenza di Silent System per ridurre il rumore emesso
  • Funzione Turbo che aumenta la velocità della ventola
  • Display Touch
  • Telecomando
  • Blue Air Tecnology che distribuisce uniformemente il flusso d’aria

olimpia splendid dolceclima silent 12

Consumi

Iniziamo parlando dei consumi, un punto molto importante specialmente per chi dovrà tenere acceso il climatizzatore per molto tempo durante l’estate. Come vedremo meglio nella sezione delle prestazioni, stiamo parlando di una macchina piuttosto potente, adatta a raffreddare ambienti grandi; questa caratteristica, naturalmente, si rispecchia proprio nei consumi, perché questi sono chiaramente più alti rispetto ai modelli (anche di Olimpia Splendid) che hanno una potenza inferiore.

L’assorbimento di corrente è di 1,1 kW, una misura che si trova nella media dei condizionatori di questa potenza; non a caso, questo modello non eccelle per classe energetica, che è A. Non male, certo, ma si può trovare anche qualcosa di meglio, modelli che abbiamo anche recensito sul sito che assorbono di meno e garantiscono comunque un buon fresco.

Con 1,1 kW assorbito, chiaramente non ci sono problemi quando il climatizzatore va da solo, ma accendere altri elettrodomestici in contemporanea potrebbe far scattare il salvavita, per cui naturalmente bisogna fare attenzione.

Rumorosità

Palando invece della rumorosità, questo prodotto si comporta meglio, anche se non di molto, rispetto ai dispositivi della stessa potenza. Il rumore emesso è di 63 dB, qualcosa meno rispetto ai 65 che troviamo nella maggior parte dei modelli di questa potenza, e la differenza si sente, (ricordo che la scala dei decibel è logaritmica, quindi a questi livelli 2 dB in meno si sentono) ma non ci impedisce di poter comunque parlare di un “rumore fastidioso”. Se la ventola si tiene ad alta velocità, inoltre, c’è la possibilità anche di arrivare ad un rumore maggiore.

Il nome del prodotto, Silent, fa riferimento alla modalità Silent System, che ha lo scopo di abbassare il rumore emesso dalla macchina abbassando la velocità della ventola; questo porta qualche beneficio, indubbiamente, ma il rumore emesso rimane comunque abbastanza forte da essere di disturbo, specialmente se stiamo lavorando. Come se due persone parlassero ad alta voce vicino a noi. Inoltre entra in funzione solo impostando una  temperatura un po’ più elevata, dai 25 gradi in su, quindi è utile solo se non avete ambiente eccessivamente caldi o per l’utilizzo notturno.

D’altra parte, è vero che un climatizzatore destinato a stanze piuttosto grandi, volendo, si può anche spostare e allontanare dalle nostre orecchie, per percepire meno rumore, e considerando questo non è difficile poterlo usare in varie situazioni senza averlo troppo vicino; tuttavia, è assolutamente sconsigliato utilizzarlo durante la notte.

Prestazioni

Le prestazioni, poi, sono probabilmente la caratteristica migliore di questo modello.

Abbiamo già accennato che la potenza è buona, e con 12.000 BTU di capacità riesce senza problemi a raffreddare stanze delle dimensioni di 30-35 metri quadrati; uno dei climatizzatori più prestanti, anche perché è difficile trovare dei portatili che superino questa potenza.

A migliorare, la situazione, poi, si trovano due interessanti aggiunte; una delle due, che è la funzione Turbo, la troviamo solamente su questo modello, mentre l’altra, Blue Air Technology, la troviamo anche negli altri prodotti olimpia Splendid.

La funzione Turbo ha lo scopo di aumentare la velocità della ventola, in condizionamento, ad un livello superiore rispetto alle tre messe a disposizione dalla ventola (livello 1, 2 e 3). Attivandola, quindi, il getto d’aria sarà velocissimo, ad un livello che altri modelli non possono raggiungere, e questo si adatta bene a stanze grandi e soprattutto lunghe: quando il getto è al massimo, l’aria fredda arriva tranquillamente dall’altra parte della stanza. Sconsigliata assolutamente, invece, se abbiamo intenzione di puntare il getto d’aria sul nostro corpo, per motivi di salute.

A fianco della modalità Turbo c’è Blue Air Technology, tecnologia Olimpia sempre attiva che direziona in un getto stretto e lungo, simile a quello di una gomma dell’acqua, l’aria raffreddata dalla macchina. Questo consente di diffondere meno aria fredda nelle immediate vicinanze del dispositivo, ma allo stesso tempo di far arrivare l’aria più lontana, lanciandola verso l’alto e facendola cadere poi verso il basso in modo simile a quanto fatto da un prodotto fisso; questa funzione, ovviamente, può essere combinata anche con la modalità Turbo, per un risultato ancora migliore.

Le buone prestazioni, unite a queste modalità che le ottimizzano ulteriormente, fanno proprio delle prestazioni di questo modello il suo punto di forza, rispetto agli altri.

Esperienza d’uso

L’utilizzo di Olimpia Splendid Silent 12 è comodo e piacevole, e se si riesce a resistere al fastidio del rumore abbiamo a disposizione uno dei modelli migliori e più personalizzabili in generale.

Le dimensioni sono piuttosto generose, per cui non si tratta di un modello compatto, ma allo stesso tempo il buon design non rovina l’estetica della stanza in cui lo mettiamo. Le ruote lo rendono facile da spostare di stanza in stanza, nonostante sollevarlo sia difficile perché è piuttosto pesante.

Il dispositivo non funziona senza il tubo integrato, che ha una lunghezza totale di 150 centimetri e un diametro di 12, da far terminare in una finestra aperta per lo scambio di calore con l’esterno. Il tubo è grande, e non si ritrae particolarmente (40 centimetri, al minimo) quando dobbiamo riporre il condizionatore, ma purtroppo è un “male necessario” a cui bisogna sottostare, nel caso dei portatili.

Il tubo va utilizzato in due delle tre modalità disponibili, ovvero nel condizionamento e nella deumidificazione, mentre non è necessario nella ventilazione, la terza modalità. Per la deumidificazione è necessario, al contrario di quanto accade con altri modelli, perché qui non è presente il serbatoio della condensa, per cui non è necessario svuotarla continuamente.

Nel condizionamento e nella ventilazione si può scegliere la velocità della ventola, mentre la modalità Silent System, che la abbassa sotto il limite minimo, e la modalità Turbo, che lo alza, sono disponibili soltanto per il condizionamento.

Forse per il fatto che non è particolarmente silenzioso, questo modello non ha a disposizione una modalità per la notte, anche perché usarlo in camera da letto è davvero fastidioso.

Un ultimo appunto riguarda, in senso stretto, la comodità di utilizzarlo: si, perché Dolceclima Silent 12, non c’è altra definizione, è un prodotto comodo da utilizzare.

Il display touch, la possibilità di controllarlo con il telecomando, e poi le modalità di gestione del flusso d’aria lo rendono, all’esperienza di utilizzo, simile quasi ad un fisso, piuttosto che ad un portatile, e perfettamente adatto ad un ambiente piuttosto grande in cui magari si trovano molte persone.

 

Conclusione

Il condizionatore portatile Olimpia Splendid 12 è un modello piuttosto potente, adatto a stanze di grandi dimensioni e che consuma abbastanza, per cui non è consigliato nel caso in cui in una stanza stiano poche persone, o se la metratura non è particolarmente elevata.

Per chi ha reali necessità di un prodotto piuttosto potente come questo, però, i vantaggi ci sono da diversi punti di vista. In particolare le prestazioni, in questo modello, sono davvero degne di nota, e migliorate da ben due tecnologie che permettono di utilizzare al meglio il prodotto.

Comode la modalità di condizionamento con le sue personalizzazioni e anche la modalità di deumidificazione, che non richiede di svuotare spesso il serbatoio (ma di utilizzare invece il tubo per lo scarico della condensa), e comodo il fatto che si possa controllare la macchina usando sia il display touch integrato, sia il telecomando.

Nel complesso, l’unico difetto, se così si può chiamare, è il rumore che lo rende abbastanza fastidioso, ma è difficile aspettarsi qualcosa meno da un prodotto così potente. Dal punto di vista prestazionale, invece, uno dei dispositivi in assoluto migliori con cui possiamo avere a che fare.

Leave a Reply