Recensione Zephir ZRP9000C B: Condizionatore portatile compatto

Zephir ZRP9000C B bianco
Zephir ZRP9000C B Nero

Vogliamo qui di seguito introdurvi uno dei migliori climatizzatori portatili sul mercato: Zephir ZRP9000C B. Un macchinario compatto, completo e versatile, dotato anche della possibilità di riscaldare l’ambiente.

Zephir si dimostra un vero e proprio portento in grado di operare in ambienti di piccole e medie dimensioni senza alcuna difficoltà. Da sottolineare il fatto che questo condizionatore risulta non particolarmente rumoroso e che le sue dimensioni così ridotte lo rendono adatto ad ogni contesto.

Esteticamente piacevole e dotato di alcune funzioni speciali che lo rendono ancor più versatile. Particolarmente interessante è anche la fascia di prezzo in cui Zephir 1RP9000C B si va a collocare.

Vediamo qui di seguito di analizzare al meglio tutte le sue caratteristiche e opzioni per poi andare a metterlo direttamente alla prova dei fatti.

Zephir ZRP9000C B: Caratteristiche principali

  • Molto potente per ambienti di dimensioni ridotte (tra i 12 e i 24 metri quadrati) con i suoi 9.000 BTU
  • Possibilità di riscaldamento e raffreddamento
  • Classe energetica A
  • Ingombro ridotto
  • Timer 24 h
  • Facile da usare
  • Un buon design
  • Rumorosità inferiore ai 65 dB

Consumi

Zephir è un condizionatore capace di operare sia in raffreddamento che in riscaldamento, con inversione del tubo, che può essere considerato un macchinario che consuma davvero poco.

Infatti Zephir appartiene a pieno titolo alla classe energetica A e considerando la sua potenza non certo trascurabile il gioco vale assolutamente la candela.

Senza dubbio possiamo dire che questo condizionatore, per il riscaldamento, consuma assolutamente meno di una stufetta elettrica a resistenza, a parità di prestazioni.

Bisogna sempre tenere presente però l’utilizzo che se ne fa. Zephir è adatto ad ambienti piuttosto piccoli, compresi tra i 12 e i 24 metri quadrati. Utilizzarlo quindi in ambienti molto più grandi di questo range potrebbe risultare poco saggio dal punto di vista dei consumi.

Bisogna considerare questo macchinario come una fonte secondaria di calore che grazie alle sue dimensioni compatte può essere utilizzata ovunque ma non certo come fonte primaria.

Il suo peso in bolletta, se utilizzato per raffrescare o riscaldare un piccolo ambiente, non è molto pesante. Anzi, considerando la potenza e la velocità con cui cambia la temperatura dell’ambiente, potremmo dire che è molto conveniente.

Se invece lo si va ad utilizzare come fonte primaria di calore o di raffreddamento in ambienti grandi, mantenendolo in funzione per diverse ore consecutive, i suoi consumi cominciano a diventare troppo alti.

Rumorosità

Nonostante le dimensioni così ridotte Zephir si dimostra un macchinario piuttosto potente, fatto per cui quando sta operando, sia in raffreddamento che in riscaldamento, non può essere estremamente silenzioso.

Sta di fatto che il rumore è inferiore ai 65 dB secondo le misurazioni effettuate dal costruttore. Non è dunque da considerarsi un macchinario particolarmente rumoroso ma è da sottolineare, per essere onesti, che quando è in funzione si sente.

Sia in raffreddamento che in riscaldamento Zephir mantiene comunque una rumorosità piuttosto costante e dopo qualche minuto ci si abitua subito alla sua presenza.

Bisogna sempre considerare che questo condizionatore è fatto per essere impiegato per periodi non troppo lunghi in ambienti di piccole o medie dimensioni e anche la rumorosità è quindi assolutamente adeguata per questo tipo di utilizzo.

Se invece lo si va ad utilizzare per diverse ore consecutive, in ambienti grandi, vista e considerata la potenza del macchinario, una rumorosità inferiore ai 65dB può comunque diventare piuttosto fastidiosa.

L’idea alla base di Zephir è quella di essere utilizzato per periodi non troppo lunghi in cui può sprigionare tutta la sua potenza per rinfrescare o riscaldare un ambiente. Se viene rispettato questo principio il suo impatto a livello uditivo è del tutto accettabile.

Prestazioni

Come abbiamo già accennato nel capitolo destinato alla valutazione dei consumi, questo climatizzatore è davvero uno dei migliori del mercato di riferimento se utilizzato nella maniera corretta.

Se nell’equazione che porterà a valutare il prodotto andiamo ad inserire la potenza sprigionata, la velocità di raffreddamento, i consumi ed il prezzo, non resta che prendere atto che Zephir è uno dei compromessi migliori del mercato.

La sua potenza, ovvero la quantità d’aria che riesce a filtrare è di ben 9000 BTU che si dimostra più che adeguata per ambienti di piccole o medie dimensioni.

Si consideri che molte unità interne fisse usate in ambienti domestici si assestano su potenze comprese tra i 9000 e i 12000 BTU e vengono utilizzate per ambienti fino a 45 metri quadrati.

Zephir ha una potenza di 9.000 BTU e viene raccomandato per un utilizzo in superfici comprese tra i 12 e i 24 metri quadrati. Se correttamente utilizzato quindi questo macchinario rinfresca o riscalda rapidamente l’ambiente senza alcun problema.

Se si vanno a prendere in esame dunque i costi e le prestazioni effettive di Zephir bisogna fare alcune valutazioni: il macchinario è da considerarsi molto potente per quanto riguarda il suo range di operatività, il tempo di impiego e quindi di consumo di energia elettrica è relativamente breve, ed infine il costo di Zephir è assolutamente contenuto.

E’ necessario inoltre considerare che Zephir è dotato di un timer 24 ore che permette una sua accensione e spegnimento programmate: anche questa funzione contribuisce a ridurre gli sprechi di energia e a ottimizzarne l’utilizzo.

In ultima analisi quindi se si analizzano tutti i costi, l’impatto nell’ambiente e la relativa efficacia grazie alla sua potenza di ben 9.000 BTU, è evidente che Zephir è da considerarsi un condizionatore portatile dalle prestazioni al di sopra della media.

Esperienza d’uso

Il mercato dei climatizzatori portatili è pieno di macchinari che offrono prestazioni davvero interessanti ed ognuno di essi utilizza sistemi di raffreddamento differenti.

Abbiamo voluto quindi mettere alla prova diretta Zephir ZRP9000C B ed il suo sistema di condizionamento. Sulla “carta” il mercato offre molti prodotti che sembrano di buona fattura ma non sempre le aspettative vengono rispettate.

La prova diretta sarà sempre più affidabile rispetto ad una recensione fatta esclusivamente attraverso foto, schede tecniche e dati forniti dal produttore.

Appena aperto il pacco con Zephir siamo rimasti notevolmente sorpresi dal suo design, per la sua compattezza e per il peso piuttosto ridotto.

Il macchinario infatti, già da una prima occhiata, mette in evidenza una certa qualità di costruzione: ottimi materiali, attenzione al design, gestione intelligente dell’ingombro…

L’idea alla base di Zephir è stata sviluppata fin dall’inizio con concetti molto chiari e parametri precisi: creare un sistema di raffreddamento per ambienti di piccole e medie dimensioni che fosse pratico, potente ed economico.

Abbiamo quindi messo alla prova Zephir nel nostro ufficio che ha un’estensione di circa 30 metri quadrati, leggermente sovradimensionato rispetto al range consigliato dal produttore.

Abbiamo scelto la funzione raffreddamento e in pochissimi minuti Zephir ha iniziato a generare un’aria molto fresca che ha reso piacevole l’ambiente.

Abbiamo dunque voluto provare anche il riscaldamento: con pochissime e facili manovre siamo riusciti ad invertire le griglie del condizionatore e il tubo estendibile ha iniziato a espellere aria fredda e ad immettere aria calda.

E’ chiaro che Zephir non è dotato di pompa di calore ma l’ambiente prima rinfrescato si è immediatamente iniziato a riscaldare nuovamente.

Visto le dimensioni ridotte e la presenza di ruote è risultata semplicemente fantastica l’opportunità di spostare comodamente il condizionatore un po’ ovunque.

Avere la possibilità di mettere il macchinario sulla scrivania o sotto la stessa, su una libreria, in un angolo… fa tutta la differenza di questo mondo. Il getto d’aria, vissuto da vicino è molto godurioso.

Conclusioni

Zephir durante la nostra prova si è rivelato un macchinario estremamente pratico ed efficace: la sua potenza è senza dubbio sorprendente se paragonata al suo ingombro.

Il nostro ufficio si è raffreddato in pochissimi minuti, senza bisogno di fare molte manovre. La temperatura è scesa in tutta la stanza senza alcuna difficoltà.

Ci siamo resi conto fin dal primo utilizzo di essere di fronte ad un vero gioiellino che offre opportunità di impiego infinite. Lo si può utilizzare un po’ ovunque, è sufficiente che ci sia lo spazio e una presa nelle vicinanze.

Si consideri infatti che il suo ingombro è davvero molto ridotto, stiamo parlando di un oggetto alto 60 centimetri, largo 54 e profondo 35, per un peso di circa 24 chilogrammi.

E’ dotato di ruote e spostarlo è davvero semplice. E’ sufficiente lasciare anche soltanto un piccolo spiraglio aperto di una porta o di una finestra esterna per far passare il tubo estensibile.

Il fattore più importante, a nostro avviso, che rende questo climatizzatore senza dubbio particolarmente interessante è il rapporto prestazioni/qualità/prezzo.

La potenza sprigionata dal macchinario è davvero ottima per ambienti piuttosto ridotti e in pochi minuti si assiste ad un completo cambio del clima dell’ambiente in cui viene posizionato.

Tutto questo senza dimenticare che i costi di Zephir sono da considerarsi estremamente economici e che la qualità dei materiali utilizzati sembra davvero di prima scelta.

Esistono sul mercato altri condizionatori più potenti di Zephir e capaci di raffreddare o riscaldare ambienti molto più grandi, ma la fascia di prezzo cambia considerevolmente. Esistono anche altri condizionatori, più economici di Zephir, ma le prestazioni non sono assolutamente paragonabili. A nostro parere Zephir ZRP9000C B è un compromesso davvero incredibile tra prestazioni offerte e costi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *