Recensione Argo Milo Plus: condizionatore portatile con pompa di calore

Argo Milo Plus: una vera rivoluzione nel vasto mondo della climatizzazione. Questa volta ci occupiamo di uno dei climatizzatori portatili più innovativi che si possano trovare in questo settore di mercato.

argo milo plus caratteristiche
argo milo casa condizionatore portatile

Infatti Argo Milo già ad un primo sguardo si dimostra un climatizzatore compatto, completo, pieno di risorse e assolutamente versatile. 

La sua potenza incredibile, considerato anche che con Milo non servono buchi nelle pareti e installazioni fisse, lo rende adatto a raffreddare, riscaldare, deumidificare e ventilare ambienti di medie e grandi dimensioni.

Forse il miglior pregio di Milo Plus è la praticità: infatti nonostante la sua potenza questo condizionatore ha un ingombro piuttosto ridotto ed è facilmente trasportabile.

Molto apprezzata anche la capacità di questo macchinario di non rendersi troppo rumoroso durante lo svolgimento delle sue funzioni e di offrire una serie di funzionalità davvero comode anche per i clienti più esigenti.

Vediamo qui di seguito di analizzare al meglio tutte le sue caratteristiche e peculiarità per poi andare a metterlo direttamente alla prova dei fatti.

Argo Milo Plus: Caratteristiche principali

  • Molto potente per ambienti di dimensioni medio/grandi con i suoi 13.000 BTU
  • Possibilità di riscaldamento con pompa di calore e raffreddamento
  • Funzione da deumidificatore 
  • Funzione ventilatore
  • Classe energetica A in raffreddamento e A++ in riscaldamento
  • Ingombro ridotto
  • Timer 24 h
  • 3 velocità di ventilazione
  • Telecomando
  • Facile da usare
  • Design molto curato
  • Rumorosità di 65 dB

Consumi

Milo Plus è un condizionatore portatile che si rende capace di operare in 4 differenti modalità: raffreddamento, deumidificatore, ventilatore e, grazie alla pompa di calore anche in modalità riscaldamento.

Già questa grande versatilità di funzioni lo rende un prodotto assolutamente incredibile nella fetta di mercato in cui è entrato imponendosi alla concorrenza.

Nonostante la sua grande potenza e la possibilità di svolgere molte funzioni, i costruttori di Milo sono riusciti a tenere molto bassi i consumi del macchinario.

Infatti Milo Plus se utilizzato in modalità raffrescamento rientra nella classe energetica A, ma in modalità riscaldamento si sposta verso una più economica classe A++.

Difficilmente si potranno trovare sul mercato macchinari in grado di riscaldare/raffreddare gli ambienti che abbiano un consumo inferiore a quello offerto da Milo Plus.

L’operatività di questo condizionatore portatile si esprime al meglio in ambienti di medie e grandi dimensioni il che equivale a riferirsi a superfici che si vanno ad estendere fino a ben 60 metri quadrati.

La convenienza di questo macchinario è da considerare anche dal punto di vista delle sue prestazioni poiché Milo rinfresca, deumidifica o riscalda un ambiente, molto velocemente.

Il suo impatto sulla bolletta è dunque da considerarsi piuttosto trascurabile. Questo grazie alla sua tecnologia di ultimo grido che lo rende potente con consumi energetici piuttosto ridotti. 

In ambienti delle giuste dimensioni si rivela in grado di fornire prestazioni da fonte primaria di calore ma può essere utilizzato alla bisogna anche come fonte secondaria messa in funzione di tanto in tanto per rinfrescare, ventilare, deumidificare o riscaldare l’ambiente.

Rumorosità

La grande potenza di Milo Plus, la sua pompa di calore, e la sua efficienza in 4 modalità differenti, fanno sì che questo macchinario non possa essere del tutto silenzioso quando è in funzione.

Bisogna dire però che i progettisti di Milo Plus sono riusciti a contenere la rumorosità della loro creazione ad un tasso davvero molto basso: attorno ai 65 dB

Quando è in funzione la sua presenza si avverta ma non diventa mai un rumore particolarmente fastidioso o che possa creare problemi di concentrazione a chi è all’interno della stanza.

Sia in fase di riscaldamento, di ventilazione, di raffreddamento e di deumidificazione la sua rumorosità rimane piuttosto costante anche se può variare quando si cambia modalità o velocità della ventilazione.

E’ da considerare che Milo Plus può operare anche in assenza completa di esseri umani in modo da evitare totalmente i rumori: grazie alla sua modalità timer 24 ore, ad esempio, si può programmare la sua accensione e il suo spegnimento.

In questo modo si troverà già l’ambiente alla temperatura desiderata prima ancora di entrarvi. Milo Plus è anche dotato di funzionalità “Sleep”, ovvero una funzione in grado di ridurre fortemente il rumore mantenendo delle prestazioni ottimizzate.

Sfruttando al massimo la potenza di Milo Plus, magari utilizzando la pompa di calore e la ventilazione alla massima velocità, la soglia di rumorosità non supera comunque i 65dB, un tasso del tutto sopportabile che risulta un piccolo scotto da pagare.

Argo Milo Plus: Prestazioni

Le prestazioni di questo condizionatore portatile lo rendono senza dubbio uno dei migliori del mercato di riferimento, soprattutto se si aggiunge alla considerazione la versatilità del prodotto e la sua relativa economicità.

In una valutazione seria di questo prodotto infatti è necessario considerare sia la potenza di lavoro, che la velocità in cui è possibile ottenere i risultati ricercati, ma anche l’efficienza per tutti i piani di lavoro, senza dimenticare i consumi energetici e il prezzo a cui Milo Plus viene venduto.

Analizzando le sue prestazioni si deve ricorrere ad una misura standard, il BTU. Ovvero il British Termal Unit per Hour che misura il rapporto tra dimensioni dell’ambiente e potenza dell’apparecchio.

In sostanza è una misura della quantità d’aria che il macchinario riesce a filtrare in un’ora. Per quanto riguarda Milo Plus la potenza è di ben 13.000 BTU.

Per dare un parametro immediatamente comprensibile sarà sufficiente dire che la maggior parte delle unità interne fisse di climatizzazione che si trovano nelle case, arrivano ad un massimo di 12.000 BTU.

E’ dunque evidente che la potenza di Milo Plus, di 13.000 BTU, è semplicemente straordinaria soprattutto se si considera che è integrata in un macchinario portatile.

Senza considerare che Milo Plus è un condizionatore che viene venduto ad un prezzo più che concorrenziale sul mercato e che è dotato di funzioni che vanno a ridurre gli sprechi di energia e ne ottimizzano l’utilizzo.

Esperienza d’uso

Il mercato dei climatizzatori portatili è un settore sempre in piena evoluzione: di anno in anno si affacciano sul mercato sempre modelli nuovi dalle prestazioni interessanti.

Abbiamo quindi voluto mettere alla prova dei fatti Argo Milo Plus per constatare di fatto se il suo sistema di condizionamento è davvero così efficiente.

Infatti non è possibile fare una recensione davvero affidabile di un prodotto come questo senza una prova sul campo. I dati forniti dal produttore, la scheda tecnica e le foto che si trovano sul web, non sono sufficienti per farsi un’idea precisa del funzionamento di un condizionatore.

Già dal punto di vista estetico, ad una prima occhiata, Milo Plus si dimostra un prodotto di alta qualità. Il suo design è elegantissimo e i dettagli dimostrano chiaramente l’alta qualità di realizzazione. E’ evidente infatti una notevole cura nella scelta dei materiali.

Davvero incredibile come tutta la potenza e le funzionalità di Milo Plus siano state racchiuse in un condizionatore portatile così poco ingombrante.

Stiamo parlando di un macchinario che, nonostante le sue molteplici funzioni, le varie modalità di utilizzo e la sua potenza di lavoro di 13.000 BTU, pesa soltanto 36 kg.

Crediamo che i progettisti di Argo siano riusciti a realizzare con Milo Plus, il sogno di tutti coloro che si occupano della costruzione di condizionatori portatili.

Un macchinario potente, efficiente, dalle molteplici funzionalità che possa essere considerato anche piacevole da guardare e che sia pratico nel suo utilizzo.

La prova di Milo Plus è stata realizzata in un open space di circa 65 metri quadrati in cui si svolgono normalmente pratiche di ufficio e nel quale sono raccolte 8 postazioni di lavoro differenti.

Seguendo la facilissime istruzioni abbiamo messo subito al lavoro Milo Plus in modalità rinfrescamento: in meno di 15 minuti tutto l’ambiente risultava rinfrescato.

Abbiamo fatto diverse prove sia a livello di percezione personale che strumentale e abbiamo riscontrato il cambio di temperatura ad ogni postazione di lavoro.

Abbiamo quindi provato ad invertire il trend: siamo passati alla fase di riscaldamento. Anche in questo caso in pochi minuti i risultati sono stati subito evidenti.

La percezione dell’inversione di temperatura ha richiesto qualche minuto in più visto che l’ambiente, nella sua interezza, era stato prima raffreddato ma il risultato, a livello strumentale, è stato piuttosto immediato.

In questo caso abbiamo utilizzato Milo Plus piazzato in un angolo della stanza ma viste le sue dimensioni ridotte è possibile piazzarlo ovunque: sulla scrivania, su un ripiano…

La potenza di lavoro è sconvolgente e man a mano che si aumenta la velocità di ventilazione si avrà una maggiore diffusione di aria nell’ambiente, senza creare una rumorosità troppo invadente.

Conclusioni

Milo Plus si è dimostrato all’altezza della sua fama: un condizionatore molto potente, pratico, efficace, comodo e, visto che anche l’occhio vuole la sua parte, bello esteticamente

Tra le funzioni a disposizione ve ne sono diverse molto interessanti come quella, già accennata, “sleep” che permette di ridurre notevolmente il rumore mentre Milo continua comunque a svolgere il proprio lavoro.

Ma le funzioni speciali di Milo Plus sono davvero molte: memory auto diagnosi, x-fan e intelligent pre-heating, senza dimenticare l’accensione e lo spegnimento automatico totalmente programmabili.In ultimo è bene ricordare che stiamo parlando di un macchinario alto 83.5 centimetri, largo 40.5 e profondo 38.5, per un peso di circa 36 chilogrammi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *